AUTUNNO IN MUSICA A MILANO

Con l’arrivo dell’autunno, la grande musica invaderà Milano con la sua energia attraverso una serie di concerti e iniziative da non perdere e tutte facilmente raggiungibili dall’Hotel Milano Scala.

Musica per tutti i gusti dalla classica, al rock duro, fino al pop. Qui il riassunto dei principali concerti e delle migliori band che verranno a esibirsi in vari luoghi della città.

Qui la scaletta dei principali live pop e rock di questo periodo. Biglietti e prenotazioni su www.ticketone.it

 

ROCK E POP

MORCHEEBA 5 NOVEMBRE (ALCATRAZ)

Una band “storica” degli anni 90’ sono stati sicuramente il trio dei Morcheeba e la loro ipnotica e bravissima cantante Skye Edwards che col loro genere soft e raffinato hanno segnato un’epoca incidendo una decina di album in 20 anni di carriera. Usciti recentemente col loro “Blaze away” la formazione inglese ha realizzato piccoli capolavori come l’album, raffinato e cupo, “Big Calm” del 1998 che conteneva gemme come “Blindfold” e il vivacissimo “Fragments of freedom” di due anni più tardi che confermo e aumentò la popolarità con la bellissima “Rome wasn’t built in a day” dove Skye cantava a gran voce in stile Aretha Franklin.

 

MUSICA ITALIANA

Cesare Cremonini 9 e 10 novembre Mediolanum Forum Assago

Il bravo Cremonini ne ha fatta di strada dai tempi dei suoi “Lunapop” e del loro “Squerez” che spopolò fra i giovani alla fine degli anni ’90. Con la sua voce inconfondibile e il carisma di intrattenitore magnetico e misurato si esibirà in ben due date al Forum e si prevede come spesso avviene “il tutto esaurito” visto il grande successo che continua a riscuotere. Brani diretti e intensi come ”Padre Madre” e vecchi successi come “Qualcosa di grande” saranno pronti per emozionare e far sognare il pubblico. Dai Lunapop la sua band originaria alla lunga e gloriosa carriera solista una carrellata di melodie, emozioni e ricordi per un artista sentimentale, energico ma anche molto diretto e capace di passare da brani introspettivi come “Qualcosa di grande” successone anni 90 alla trascinante “50 special”.

Elisa 19 novembre Teatro Dal Verme

Nella grande musica italiana di oggi non poteva certo mancare Elisa. La cantautrice che ha festeggiato l’anno scorso i suoi 20 anni di carriera è davvero una artista competa e versatile, nota per essere stata una delle poche se non l’unica ad aver cantato in inglese. Un artista davverio molto intensa capace di incantare il pubblico con interpretazioni molto magnetiche in brani come “Labyrinth” o la splendida “City Lights” per arrivare a canzoni in italiano sempre più numerose negli ultimi anni, dai tempi di “Luce” scritta da Zucchero o “Gli ostacoli del cuore” cantata assieme a un altro grande come Ligabue.

Negramaro 23 novembre Mediolanum Forum Assago

Una delle band più di successo in Italia sono i bravi Negramaro che arrivano al Forum. Nonostante i gravi problemi di salute del loro chitarrista Lele Spedicato che ora sembrano finalmente risolti, la band capitanata dal bravo Giuliano Sangiorgi si prepara per questo tanto atteso live con musica e carisma  nella sua ventennale carriera iniziata nel lontano 2000 e  il successo nazionale nel 2005 con il singolo “Mentre tutto scorre” eseguito con la consueta grinta da questa band. Atmosfera, sentimento e melodie rapide e coinvolgenti.  

Edoardo Bennato, 27 novembre, Teatro Degli Arcimboldi

A conclusione di questo elenco, il grande cantautore napoletano Edoardo Bennato e la sua musica cantautoriale, profonda ma anche brillante, fra impegno, attualità e mondo delle fiabe, Peter Pan o Capitan Uncino, che si esibirà agli Arcimboldi portando la magia delle sue canzoni e di un repertorio durato quasi mezzo secolo e che ha raggiunto grande successo negli anni ’70 con capolavori come “Cantautore”, la riflessiva “L’isola che non c’è” e la scatenata “Mangiafuoco”. Grinta e ispirazione per questo artista spesso e volentieri originale, interessante e di grande spessore musicale e culturale che hanno rivoluzionato sia la canzone napoletana anche se egli fa parte di uno stile più internazionale influenzato da Bob Dylan e dalla canzone folk che la musica italiana degli ultimi decenni. 

immagine via Pinterest